username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Beniamino Gatto

in archivio dal 19 gen 2018

01 agosto 1943, Aversa - Italia

segni particolari:
​Sono un cultore di S. Di Giacomo, F. Russo, Eduardo e Totò.

mi descrivo così:
Sono campano pensionato ex bancario/consulente finanziario, appassionato di musica classica e dell'arte in genere napoletana.
Ho iniziato a scrivere poesie in vernacolo negli anni ottanta e solo recentemente mi sto cimentando in volgare.
 

27 aprile 2018 alle ore 11:09

Beniamino Gatto dixit:

Traslando un’epidermica emozione in verbo
talvolta si giunge ad un inno, ad un madrigale o ad una poesia.
Cogliendo la stessa sensazione
dall’ascolto di versi già poetati,
si può raggiungere la sublimazione, l’immenso.
 
 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento