username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Beniamino Gatto

in archivio dal 19 gen 2018

01 agosto 1943, Aversa - Italia

segni particolari:
​Sono un cultore di S. Di Giacomo, F. Russo, Eduardo e Totò.

mi descrivo così:
Sono campano pensionato ex bancario/consulente finanziario, appassionato di musica classica e dell'arte in genere napoletana.
Ho iniziato a scrivere poesie in vernacolo negli anni ottanta e solo recentemente mi sto cimentando in volgare.
 

09 aprile 2018 alle ore 13:13

L'attore

Dint’ ‘o chirchio assai allummato
justo  ‘miezzo ‘o palcoscenico,
con ardore e sentimento
dai il meglio di te stesso.
 
Ti cimenti, ti trasformi,
mo sorridi, mo t’arragge;
quacche vote t’addenucchie
ate vote tu ti esalti.
 
Ti commuovi pe’ fà chiagnere,
fai na smorfia pe’ fà ridere,
ogni pausa n’applauso
e sotto ‘e baffi t’arrecrie.
 
Tu si ‘o masto d’ ‘o spettacolo,
si nu grande tiatrante;
hai successo d’ogni sorta,
si richiesto ed apprezzato.
 
Ma!!!....
 
Si tu scinne ‘a ll’oco ‘ncoppa,
pe’ piacere, nun fà ‘o fesso.
Cà nun stamme chiù ‘o tiatro,
nun c’è chiù ‘o palcuscenico.
 
Chesta è tutta nata storia.
Qua si ride si pazzie.
Si fai ‘o fesso o l’incosciente,
cà se chiagne overamente.
 
 
 
BEGA 09/10/2003
 
 
 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento