username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Bruno Gasparri

in archivio dal 27 ott 2006

18 luglio 1940, Pola - Italia

mi descrivo così:
Non smetto di cercare l'amore per non finire d'amare quello che ho trovato.

27 novembre 2010

Autunno

Il vento muove rosse foglie
 un tempo carico di dolcezza,
ne assaporo melodico fruscio
rilassante come chill-out music
assieme all’ombroso bosco
allieva quotidiane ferite
anima mie percezioni estreme
creando un mondo di semplicità
dove solo parole nitide
esprimono l’amore
avvolgendolo in un leggero velo incantato
come di involucro dono
intarsiato in colori a contrasto.

 

E tu vento del nord
che porti freddo preludio
in modo che l’inverno brinato non mi colga,
ora tutto mi appare definito
ordinato dal tempo nel tempo
ugualmente s’insinua un’ansia sottile
è solo sete d’aria per sentirmi vivo,
mi siedo su una pietra sporgente
immobile galleggio
sospeso nel chiaro mattino.

 

l’ora sembra fermarsi virando nell’azzurro
in trasparenza
una sola nuvola nello spazio
sembra persa come in magica scena.

 

Mi abbandono a un ripetuto eco della mente
attendendo che il silenzio
mi desti in una nuova primavera.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento