username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Bruno Gasparri

in archivio dal 27 ott 2006

18 luglio 1940, Pola - Italia

mi descrivo così:
Non smetto di cercare l'amore per non finire d'amare quello che ho trovato.

23 febbraio 2009

Mercenario Amore

Lieve tintinnio di sabbia
sospinta da brezza di mare
l’ipnotico lento susseguirsi
di parallele larghe onde.

 

Non resta che assistere in silenzio
arginar l’angoscia che si fa dettaglio
confusa tra la foschia di un fragile mattino.

 

Mi appari evanescente,
un viso
qualche frammento ad effetto ombra
bagliori asessuati fermati nel ricordo
di tempi sovraesposti da altri amori.

 

Uno spazio dalle labirintiche trame
dove scivolo nudo
travolto da intrigante spirale
un vortice d’impalpabile seta screziata
evanescente drappeggia il tuo corpo
troppo avaro nel donare piacere.

 

Fremo al riaffiorar di questa debolezza subita
lampo innaturale di lascivo possesso
s’insinua un’ansia sottile
sospesa nella mente a sgretolate illusioni.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento