username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Bruno Gasparri

in archivio dal 27 ott 2006

18 luglio 1940, Pola - Italia

mi descrivo così:
Non smetto di cercare l'amore per non finire d'amare quello che ho trovato.

02 aprile 2007

Tela

Tela attende firma d'autore
per poi tramandare ai posteri
la gioia dell’arte nel colore.

 

Il pennello pulito, sospeso nell’aria,
indeciso l’inizio tra tanti pastelli;
vi é il rosso del sangue dell’uomo
nero per il buio mistero
bianco di vergine fiore
giallo del deserto infuocato
verde del quadrifoglio disperso nel prato
blu del profondo oceano infinito
marrone dello spoglio bosco d’inverno.

 

Con molto cipiglio, spinto dal cuore
fuso il blu dal sapore di sale
con il bianco profumato di rosa
ho dipinto l’azzurro del cielo sereno,
poi senza più freni
immerso nel verde del prato
spruzzato dal rosso del sangue dell’uomo,
dipinto la valle scomparsa di fiori,
con l’ultimo tocco d’umana speranza
mischiato il nero del buio mistero
con tutti gli altri in tripudio d’arcobaleno
ho dipinto all’orizzonte l’alba
e l’ultima stella nel cielo.

 

Mi sono seduto, guardando ammirato
senza paura la tela firmato.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento