username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Carlo Di Carlo

in archivio dal 10 gen 2009

18 gennaio 1977, Roma

segni particolari:
Artista

mi descrivo così:
Viaggiatore di sogni e sognatore di viaggi... scrivo per passione 

10 gennaio 2009

Pierrot

Cammini rasente all’acqua
Per non bagnarti
Vaghi senza meta
Per non perderti
Sorridi per non accorgerti
Della tristezza che c’è in te
Come un pierrot
Faccia bianca
Lacrima nera
Urgente è il desiderio
Pungente l’avvelenamento
Del cuore
Della mente
Come un clown
Naso rosso
Capello riccio
In una maschera davanti
Dietro un dolore.
Alza lo sguardo
Apri il tuo cuore.
Frammenti di realtà
Pervadono l’anima
La senti
Si scuote
Fragile fragile
Ritorna viva
E riempie il vuoto.
Sangue che scorre
Caldo di nuovo
In vene in disuso
In un cuore abbandonato.
Limiti umani
Limiti imposti
Che ti abbandonano
e ci abbandonano.
Che ti perdono
E che ci perdono
In un vuoto chissà
Che forse se ne andrà.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento