username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Carlo Di Carlo

in archivio dal 10 gen 2009

18 gennaio 1977, Roma

segni particolari:
Artista

mi descrivo così:
Viaggiatore di sogni e sognatore di viaggi... scrivo per passione 

22 settembre 2011 alle ore 8:36

Solo tu

Sfugge alla memoria
Il tempo tuo d'un tempo
Alla volta delle risa
Come sempre tra le dita
Un gioco un arcano
A passar di mano in mano
Riflessi come mari
Ad illuminare assai
I dolori come mai
Vedi rimbomba
Come un'eco
Da dentro arriva cieco
Come un sordo lamento
Come ghiaccio e cemento
A bloccar le risa altrui
A mascherar i dolori poi
Lo senti solo tu
Quel lamento poi mai più

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento