username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Carlo Di Carlo

in archivio dal 10 gen 2009

18 gennaio 1977, Roma

segni particolari:
Artista

mi descrivo così:
Viaggiatore di sogni e sognatore di viaggi... scrivo per passione 

22 settembre 2011 alle ore 8:35

Ultimo proiettile

Violentami la mente
Come sempre ormai
Con quei tuoi gesti
Con quei tormenti
Di ogni giorno
Qui dentro casa
Tra le mura della prigione
Che intorno a me
Hai creato
Mattone dopo mattone
Parola dopo parola
Ogni azione ad aggiungere
Ogni gesto ad illudere
Che tutto possa cambiare
Che tutto possa andare
Dove credevo
Come volevo
E a te dicevo
Nel raccontarmi
Hai copiato
Nel parlarti
Hai tramato
Sempre più giù
Nel profondo a scendere
A lasciarmi li coi pensieri
A perdermi li dentro
La violenza
Li dentro l'incompetenza
Di un volto tradito
Di una macchia ferita
Sanguina dentro al cuore
Rimargina sopra l'amore
Un giorno mai più
Un attimo e sempre di più
Vattene scompari
Dai sogni
Dai tormenti
A scindere momenti
A perdere violenti
Negli attimi ad armi pari
Nei proiettili che ora non spari.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento