username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Catia Capobianchi

in archivio dal 06 apr 2011

22 maggio 1971, Bologna - Italia

segni particolari:
Lunatica (anche troppo)

mi descrivo così:
L'Arte è l'espressione di te stesso,questa è la mia filosofia e ne ho fatto la mia vita. Vivo fra la realtà e la fantasia; un mondo fatto di sogni che si proiettano nella mia mente come un film e non posso fare a meno di scrivere.

24 luglio 2011 alle ore 19:31

Ho perso la strada.

Ho colto il tuo sguardo nell'attimo fuggente,
imprecando il giorno avverso,
e in mano lo sporco di ieri.

Sfuggono i miei occhi a un domani sospetto.
Qualcosa mi riporta al tuo viso.
Indovino i tuoi occhi cercando i pensieri.
Aspetto con ansia una risposta.

Che sia fantasia stia pure in un ipotesi,
ma il cuore non comanda il corpo.
Non oso svelare le idee che lungimiranti s'inoltrano.

Ma, credo di non sbagliarmi..
Poi tanto ho perso la strada.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento