username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cecilia Bertacche

in archivio dal 30 mar 2007

07 novembre 1954, Imola (BO)

segni particolari:
Malinconia vitale?

mi descrivo così:
Una viaggiatrice dell'anima una curiosa del mondo, un reporter del nulla, una collezionista di mostri, una raccontafiabe, un raccontatore.

02 aprile 2007

Liguria1

Il mare ci esplode negli occhi
spuntando dal canto del verde e foglie allungate sui muri
da fiori dipinti nell'aria da cieli segnani in nubi sottili
e promesse notturne di stelle
ci parla di viaggi lontani di luoghi spariti
di tempi rapiti di ascolti di voci di sensi che danzano ancora
ballate di navi  e di vele e di  antiche canzoni
immobile sogno svanisce
il mare dal fiato dorato
oltre cupole croci ed ulivi
stradine sterrate rovesciano
cascate di fragili fiori cremisi
intanto la luna con occhi di smalto
sinuosa di spuma e di sabbia
scivolascivola in nenie per sonni bambini
dondoladondola
s' allunga e ritrae
morbido bianco diafana schiuma
richiama
sirene azzurrate dal fondo cobalto
del mare

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento