username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

25 luglio 2012 alle ore 23:49

A Mariateresa

Quando,
dopo l'anno di scuola,
vissuto intensamente,
andavamo allegramente
in vacanza,
era sempre una "FIESTA".
Lì ti guardavo
ansioso nella tua crescita,
pensando
che un giorno
qualcuno ti porterà via.
Quel giorno
vivrai altre felicità
che faran versare
lacrime di gioia
a mamma e papà,
miei figli.
Ricordati
del mio amore per te,
che non muore con me;
parla di tuo nonno
ai tuoi figli
e racconta loro
quanto ti ha amato
e quanto li amerebbe
se li avessi conosciuti.
Nei tuoi momenti liberi,
se vuoi,
portami solo un fiore
in segno del tuo amore,
mi servirà
a credere
di sopravvivere
al tempo che fu.
Ciao amore mio.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento