username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

03 marzo 2013 alle ore 10:02

Alle soglie del tremila

Arrendersi alla superficialità
riannodare le fila della memoria
per riprendere il viaggio
e scoprire qualcosa di nuovo
con l'esperienza depurata
dagli impulsi giovanili
a traslocare nel presagio
di essere prigionieri
senza catene
 e non perdere il senso della vita;
ridere o piangere
senza allegria o dolore,
guardare le gioie della vita
con emozione
e generare sensazioni dissolute;
evocare ricordi
per sconfiggere la noia
e sentirsi liberi
nell'anomala solitudine
di essere servitori contenti.
.
cesaremoceo

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento