username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

07 novembre 2012 alle ore 14:16

Anche tra le erbacce può nascere un fiore

E' di nuovo l'alba,
colpevole tra i colpevoli,
vittima tra le vittime,
ricomincio
il mio viaggio giornaliero
tra le erbacce
dei giardini del pensiero;
il cuore che batte
solo per soffrire,
col fascino
della sua presenza
la paura della solitudine
mi fa compagnia.
Nel silenzio,
dono universale,
che ho piacere d'apprezzare,
cerco la via più naturale
per urlare i sentimenti.
Non sono un poeta,
ne mi arrogo il diritto,
ma ti lascio una poesia
per credere e sognare,
per non essere indifferente,
al passaggio degli eventi,
ti lascio un fiore
per i giorni che verranno,
e farmi ricordare
senza affanno.

cesaremoceo

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento