username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

03 giugno 2013 alle ore 21:35

Anch'io sono stato bambino,ma l'ho dovuto dimenticare

Fratello di sangue di questa guerra
a contare solo sulle mie forze

nell'impoverimento che genera
le disuguaglianze sociali

senza perdermi in sterili lamentele

in compagnia della casualità

che imperversa nella curiosità
di scoprire e conoscere
i meandri arcani
del vivere quotidiano

immagino continuamente
nuovi gustosi spazi

nei quali accettare le difficoltà
come opportunità d'evoluzione

non essere assunto
alle dipendenze della fragilità

e godere delle soddisfazioni
improvvise di una vita estasiante
divorata con avida dolcezza.
.
cesaremoceo(c)

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento