username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

13 dicembre 2018 alle ore 13:38

Cognati fratelli

Diventan vuote e senza sdegno le ore i giorni portan verso amare riflessioni a chiarificare il "Nulla" di cui siam circondati cose che laggiú in fondo all'orizzonte nel cielo nero sovrastato di punte bianche ali di gabbiani inquieti evocano il contrasto d'ogni mistero delle decisioni prese E giorni azzurri di Cielo stellato s'espandono dentro la speranza e nei sogni che scaldan il freddo e le angosce S'alza il vento delle promesse soffia la brezza del futuro... . Cesare Moceo poeta di Cefalú Destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento