username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

17 maggio 2013 alle ore 17:36

"E' necessaria l'infelicità per capire la gioia..."

Navigo sempre nell'alta marea
di stupidi moralismi

a disprezzare il sogno delle falsità

a vivere la verità nella bugia di me stesso 

ad abbracciare immagini sfocate

figlie d'un tempo trascorso
vissuto nelle paure della solitudine più buia

a spalmarmi sulle labbra
parole di provocazione
sfuggite alle tenebre più fredde

nel vento impetuoso
che intreccia i ricordi inorriditi

nell'unica coscienza rimasta

che avvolge la strada
di chi sperduto se ne va

ansimando nel suo cammino

ed entrare nel panico
non appena si scoprono
i riflessi bianchi degli anni

e sfiancarsi d'allegria
per tenere il passo della gioventù

mentre nella mente
s'accavallano realtà angosciate

scompensi emotivi
di momenti tormentati
da felicità rubata.
.
cesaremoceo(@)

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento