username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

11 dicembre 2012 alle ore 9:36

Famiglie

Passioni che fuggono
sulle ali della realtà,
pensieri gettati,
inseguono famiglie
perdute nella vuota gloria
del buio dell'anima,
inghiottite da nebbie 
sempre più fitte
piangendo lacrime
di sangue e di fango,
con le tasche vuote,
d'affetti e di denari,
ma piene d'ozio,
a chiedersi il perchè
di questo perdersi.
Arenate all'ultima spiaggia,
sballottate nella risacca
del mare delle malvagità
di una vita impastata di noia,
vanno allo sbaraglio nel peccato,
che ha l'intensità dei colori
di un'arcobaleno
dopo la tempesta;
tutti a predicare
l'idea giusta
della famiglia perfetta,
fintando d'ignorare
cosa bolle nella loro pentola,
mentre il tempo passa
e la gioventù
si perde...come sempre.
.
cesaremoceo

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento