username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

29 gennaio 2017 alle ore 21:05

Fratelli in guerra,rivali in amore

Spiarmi

nel mio farfugliare tra le nuvole

intrise di presagi apocalittici

pensieri che affollano
le piazze del mio intelletto

ritti

dinanzi all'oscurità
che riempie i miei vuoti

Io ladro derubato

complice delle luci spente

che illuminano il pallido grigiore
delle feste delle morti

e gl'illimitati orizzonti

quasi senza sole

delle sepolture degli equivoci

con il cuore e l'anima

colombe incatenate
sotto il fardello dei tormenti

a barrire nel loro coraggio
di sopportar sfortune

e esser felici senza alcuna certezza

schiave degli amori

schiave delle guerre

Ora

tutto ciò che mi resta 
è la mia dignita

Lasciate che la conservi intatta
.
Cesare Moceo
 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento