username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

30 settembre 2018 alle ore 20:48

Gli stracci dell'amore

Non dimentico mai il bambino
vestito di stracci
che dorme quieto
ancor dentro di me
La pallida luna
che illuminava le notti
e le lacrime calde dell'infanzia
che bagnavano il viso
E le strade in salita
scoscese
percorse nel sole
che spesso ustionava
la mia anima e le sue enfasi
Adesso sorrido a questi ricordi
che illuminan la mente
come rame brunito
a darmi conforto
soddisfatto di me
e vivo dell'amore
che leggo nei volti
di chi come me
ha vestito di stracci
.
Cesare Moceo poeta - destrierodoc @
Tutti i diritti riservati

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento