username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

15 dicembre 2018 alle ore 10:37

Gli strilli del silenzio

Affamato di vita ad ascoltare gli strilli del silenzio sto a sciogliere la poltiglia dei miei pensieri in questo stare annebbiato da nuvole imbarazzate E m'agito e scalcio in quest'insonnia con lo sguardo perso nel vuoto con la mente a dilatarsi a ricordar affetti perduti a riveder luoghi d'infanzia ormai lontani e rivivere situzioni accadute che ancora oggi generano dolore e solitudine sofferenza e frustrazione E allora quel silenzio con le sue urla assordanti mi riporta al mio presente fatto di sentimenti e d'amore colonna portante della mia esistenza a trovar rifugio nella mia pace interiore divenendo la catarsi che mi aiuta a ritrovare equilibrio e riaccende la speranza . Cesare Moceo poeta di Cefalú Destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento