username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

04 marzo 2014 alle ore 12:41

Il fiato caldo dell'amore

Sentirsi un quadro che mal s'adatta
alla propria cornice
 
e dedicar domande al bravo pittore
senza mai trovar alcuna risposta

Vivere tra sconcerto
e delusione

la costanza del male

consolidata dalla presenza
di novelli stregoni

che appaiono
e spariscono a piacimento

nel teatro quotidiano della vita

Comprendere
la consunsione della bontà

a far entrare la gioia
nell'anima insofferente

Presentarsi ogni giorno all'altare 
a rinnovare il saluto a questa terra

e soffiarLe sul collo
il fiato caldo dell'amore

per alleviarne il dolore
.
cesaremoceo

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento