username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

28 novembre 2015 alle ore 21:29

Il mio esser poeta

Stupire di versi aggraziati
 
impregnati di cuore 

riflessi nell'essenza 
in cui la dipendenza dalle emozioni

al rumoreggiar dell'aria

è pane quotidiano
 
Violentato dal suo Esistere

pensieri dal sapore forte e ruspante
ispirano la penna del poeta

a creare piattaforme coraggiose
di parole ineguagliabili

a ripetere ancora e ancora
"Chi si contenta goda"

E chiedere d'elemosinare
briciole di solidarietà

per chi come me

sognatore romantico

è vilipeso da lingue biforcute

a dir che l'esser poeta
sinonima l'esser sciocco

Poeti

uomini a maturar incroci d'idee

a immergersi in quel dono 

che ancorchè esser svago
sia compagno di conoscenza

e al di là della piacevolezza dei versi

nel mutare di sensazioni e significati

riscopre il volto dolce e vero dell'amore
.
cesaremoceo
diritti riservati
Segnala Abuso
Copyright

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento