username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

27 gennaio 2013 alle ore 21:48

Il mio lavoro,la mia vita

Simile a una pentola
che in bilico soave bolle
tra fuochi accesi,
il mio lavoro fermenta
tra buoni sentimenti
e tavole imbandite
a rinvigorirmi
il corpo e lo spirito;
in quella vitalità 
grondante di sacrificio
e in quei profumi,
scrivo la mia storia,
in una fusione
di assoli di ginkane
e colorite
battute cabarettistiche
finemente inventate.
Tutto questo porto in me
tra gaudio e sconforto,
in questa quotidianità 
sconvolgente,
con silenziosa dignità,
prima che
uno squallido modernismo
prenda il sopravvento
esiliandomi
dalla mia realtà consolidata
e immettermi
in improvvisati fuochi d'artifizi
con assordanti rumori
ed evanescenti colori
tutto fumo e...senza arrosto.
.
cesaremoceo

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento