username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

09 gennaio alle ore 8:40

Io rinasceró senza paura di cadere

Reietto e combattuto dall'invidia sfociata in odio ho vissuto e vivo ancora in questi risentimenti seppur assistito da Dio nel tormento dei fantasmi di gratuite accuse Soffro nel mio Essere anni perduti in austeri riserbi ignaro di cosa mi avrebbe riservato la vita e di ciò che col senno di poi sicuramente ho perso Ora a volte non so piú che cosa sono e patisco le mie lacrime interiori nel pentimento d'aver messo in minoranza la mia famiglia nel continuo aver voluto accendere lumini di pace nel cuore degli altri tra lo smarrimento e la sofferenza violenta che mi ha reso il cuore chiuso e solitario . Cesare Moceo poeta di Cefalú Destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento