username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

14 maggio 2013 alle ore 21:31

La realtà che ci circonda

Anche chi si nasconde
dietro nubi d'incenso è peccatore

per questo la poltrona più alta
 non è sempre la più ambìta

e ogni interrogativo ne genera sempre altri

legati tra loro
dall'incapacità di trovare adeguate risposte

che in quella strana nostalgia

diventano utopistiche

e danno reazioni

che appaiono più sussulti di sentimenti tribali
che idee da condividere

nel contesto in cui viviamo

ignobilmente degradato
dalla istituzionalizzazione della violenza
e dal tutti contro tutti.

Più corrono gli anni
e più aumenta il rischio di cadere
nella più atroce disperazione

in cui gracili speranze
s'inerpicano su pendii smottanti

nel pensiero che
non esiste nulla di più soddisfacente
che stare soli con se stessi

e in quello stimolo

innescare circoli viziosi

da cui diventa difficile uscire

se non facendo del lavoro
la propria religione
.
cesaremoceo

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento