username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

12 aprile 2012 alle ore 15:40

Mamma Caterina

Credo che i miei occhi
non hanno pianto abbastanza
per adagiarmi ad un ricordo,
oggi,nella Tua doppia ricorrenza
di nascita e di morte,
mi aiutano le canzoni
che intonavi con la Tua
voce ironica,che ti rendeva
sorniona e importante.
Mi rivolgo a Te nei gesti
giornalieri,
nelle scelte invoco
la Tua benedizione
per farmi superare
timori e preoccupazioni.
Cecè,la tavola è apparecchiata,
mi dicesti, e cosi te ne sei andata,
precedendomi,
nelle grandi praterie del cielo.
So che mi aspetti lì
col desiderio reciproco
di riabbracciarci.
Ciao mamma

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento