username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

01 novembre 2018 alle ore 9:18

Non c'é oblìo per il proprio passato

Febbri cerebrali assalgono la mente a dar impulsi di allettanti sensazioni e d'esasperazioni in giorni nei quali sei tentato di saltar giù dal carro e andare a piedi oppure correre all'impazzata a suonare tutti i campanelli dell'anima in quella musica delirante che conduce al furore interiore all'ostinazione E drogarsi di dignitá per assopire cattivi pensieri per dimostrare a te stesso di essere diverso . Cesare Moceo poeta destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento