username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

28 maggio 2012 alle ore 6:38

Non so

Anche se ci riteniamo forti,
i traumi che subiamo,
nel nostro percorrere,
lasciano
sempre delle cicatrici che,
indelebili,
condizionano la nostra vita.
Non so
se questo da più sale
alla stessa vita,
non so
se subire ci permette
di portarci avanti,
di superare le difficoltà
e poterci migliorare.
Non so più
se bisogna pensare
positivo o negativo
anche se da questa
scelta dipenderà il
come passeremo
le giornate a venire.
Non so più
se arrendersi
a qualcosa o a qualcuno
equivale a una vittoria
oppure è veramente una resa.
Di sicuro una cosa la so:
la vita è bella!

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento