username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

28 novembre 2012 alle ore 8:02

Passeggiata

A lungomare
pullula di vita il mattino
con sfavillanti colori,
l'aria frizzante
accarezza la pelle.
Dormono gli alberi intristiti
dalla caduta delle foglie,
stanche dell'estate vissuta.
Refoli di vento
li scuotono a ricordare
d'esser pronti al risveglio.
Gabbiani in volo
si rincorrono gioiosi e festanti
per la bella giornata.
Respiri di fantasmi di turisti
s'avvertono ancora;
gruppetti d'amici
parlano di calcio e d'onestà,
additando politici immorali,
mentre i loro occhi vellutano
sederi sodi
di donne al passaggio,
proferendo commenti gustosi
dove fantasia e realtà
trovano armistizio
nel loro stupore.
Il sole si erge,
illuminando il paese
con la sua scia dorata
e il mare canta
la sua nenia dolce.
Socchiudo gli occhi
per ascoltare la sua voce
che riempie il mio cuore
di nostalgica poesia.
.
cesaremoceo

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento