username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

18 aprile 2013 alle ore 22:42

Perso

Fermo sotto un lampione
simile a uno sgargiante papavero rosso

con gli occhi gonfi
per il pianto della notte insonne

mi sento perso...

Perso...e schiacciato dal peso
della fantasia perduta 

sono come una pianta
 
il cui fogliame bello e perenne
nasconde gli anni e gli acciacchi

ad adeguarmi
alle esigenze mutevoli del destino

Perso... con i sogni a spingersi
al di là del possibile

a vivere ancora d'intuito
e agire sempre con coraggio

stretto tra le maglie dell'ipocrisia

Perso...con la mente a far a gara

tra il non voler ricordare
e il non poter dimenticare...

...perso
.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento