username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

23 febbraio 2013 alle ore 10:27

Profumato avvenire

In fuga dal mio stesso respiro,
traboccante d'insidie
di crudeli pensieri, 
assaporo convinto
l'evanescenza del tempo,
piegato alla deriva
ad annusare nell'aria
vibranti sentimenti di festa
di stagioni vivaci
inesorabilmente passate
da cui sgorgano ancora 
cristallini fluidi di nostalgie
divenute ormai fiochi ricordi.
Nel perenne gorgoglìo 
dell'esperienza fermentata,
intingo la lingua arrotata
ormai spenta e redenta,
per viltà o per fierezza,
a gustare la vita
di chi mi corre accanto,
proiettato nel viaggio
da qui all'eternità,
in un futuro
che già mi sparla
d'essere ogni giorno
memoria compagna,
sempre nell'erta nei sensi, 
della Tua solitudine
nell'aspettare di raggiungermi.
.
cesaremoceo

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento