username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

01 agosto 2012 alle ore 23:59

Prurigini...

... l'alito
di chi ti soffia sul collo,
in questa realtà di avvoltoi
che si cibano di
contrasti continui,
problematiche
che si risolvono
con avvocatucci
che si fan le ossa a danno di
persone inesperte.
... vedere
tanti padri di famiglia
che lasciano
le famiglie all'alba,
calda o fredda che sia,
per rincasare negli afosi
tardi pomeriggi estivi
o in  gelide giornate dai
tramonti invernali
per portare
un pezzo di pane a casa.
E io tra di voi...brucio...

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento