username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

14 febbraio alle ore 21:10

Questa terra non è più mia

Tediato da mille illusioni e promesse

pensieri selvaggi s'intrufolano

di ritorno dai giorni trascorsi
sulla soglia di questo vivere infame

E si muovono senza meta

simili a ombre di nuvole sparse
rischiarate solo dal buio delle notti

aggirandosi dispersi
tra le stanze dell'anima inerme

a rintanarsi nei suoi angoli oscuri
e respirare l'odore del loro sentire

mentre io madido delle mie paure
barcollo muovendo i passi a fatica

E arranco per gli scoscesi pendii del mio sapere
inginocchiato nei solchi dei miei sospiri

tra gl'incanti

che costringono il cuore a battere piano

e la bocca a esser sempre pronta
a proferir parole di vergogna

E scoppio a ridere

con la lingua a penzoloni e gli occhi strabuzzati

al pensiero che diverremo tutti ladri

a rubarci l'un l'altro
finanche la fede in cui crediamo
.
Cesare Moceo destrierodoc @
Tutti i diritti riservati
 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento