username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

21 maggio 2012 alle ore 20:44

Specchio

Scorgo il mio corpo avvizzito
non ancora appassito,
con fierezza ho negli occhi
il mio futuro,.
la consapevolezza
del tempo vissuto
mi rende riflessivo
nel parlare e convinto nell'agire,
conservo il passato
nella cassaforte della mente,
cosciente nel ricordare
situazioni accadute
che si ripetono
nei giovani oggi,
umile nel non volermi
intrufolare con un consiglio,
sapendo che ogni esperienza
deve essere personale,
ho imparato a non lamentarmi
e a non recriminare,
godo al pensiero
di un domani migliore, 
con più calore,
a momenti felici da vivere
accanto alle persone 
che mi amano,
riconoscendo che
l'amore definisce le scelte e,
allo stesso tempo,
ci isola.
Quanta strada
ho ancora da percorrere,
quante frecce da scagliare,
tanti colpi da parare,
quanti ardori da calmare,
a fronteggiare
il mio sapere
e le mie risorse mentali.

Commenti
  • Fiorella Cappelli Un percorso di riflessione personale che...fa riflettere. Il titolo, molto appropriato, ci fornisce sprazzi di luce in forma di immagini, dove il corpo umano lascia spazio aperto, alla mente.

    21 maggio 2012 alle ore 23:27


  • Cesare Moceo Riflettere continuamente aiuta a star bene principalmente con se stessi.Grazie,buona giornata.

    22 maggio 2012 alle ore 9:17


Accedi o registrati per lasciare un commento