username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

22 maggio 2017 alle ore 20:37

Stirpe fuori natura

Seduto disteso su di una panchina del mio lungomare

col sole di fronte a levigarmi i languori

domando al destino

ancora un premio per le fatiche

che possa distogliermi dai mali che soffro

Accecato dai raggi e confuso nel cuore

mi vengono incontro

le anime dolci del mio passato
alle quali il mio cuore è da sempre legato

E scrivo

e riscrivo per dir quel che voglio
nell'espressione sincera d'ogni mio sentimento

a eludere al corpo

i supremi soprusi che invadon la mente

al vedere accoppiarsi violenza e malizia
e assistere inerme alla stirpe che nasce

malanimo e empietà
.
cesaremoceo
Tutti i diritti riservati

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento