username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

19 settembre 2012 alle ore 10:55

Vento d'autunno

Tu,vento d'autunno,che trasporti profumi lontani
solca le mie labbra ancora umide d'estate,
inebriami con la tua forza passionale.
Allontana le nuvole che annebbiano i miei occhi,
aiutami a non caderee a credere di essere fortunato
per quello che ho,per le emozioni che provo,
per le sensazioni che m'invadono.
Tu,che prepari il presente trasportando il passato,
creando momenti magici nella mia vita e li porti via
ancor prima d'averli conosciuti,lasciandomi
senza speranza di viverli,vaganti per il mondo
in cerca di un destino già scritto.
Ce la farai,mi ripeto senza sosta,convinto che il futuro,
anche se scritto,debba essere ancora conquistato
e implorando il perdono divino per peccati sconosciuti,
forse commessi,ed esser felice dei sorrisi
che leggo negli occhi degli altri.

cesaremoceo

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento