username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

02 luglio 2012 alle ore 21:52

Voci dell'anima

Mi guardo continuamente,
attorno,
per cercare qualcosa,
qualcuno
che illumini il mio cammino...
straziante malinconica sofferenza...
Nessuno !
Tutti a correre dietro futili mete,
a lottare per conquistare
il Premio di aver tra le mani
lo Scettro e esercitare così,
 il potere verso gli altri,
nostri sudditi.
A presentarci dovunque
urlando il nostro curriculum,
fatto da ciò
che crediamo di essere,
senza capire,
miseri noi,
che,in realtà,
siamo soltanto esseri insignificanti,
granelli di sabbia spazzati dal vento,
un pò di qua e un pò di là,
fino a fermarci,
dove più ci conviene,
illusi che quello sia il miglior posto,
senza pensare
che qualsiasi percorso,
ignobile destino,
ci condurrà all'inferno.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento