username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Claudio Valerio Gaetani

in archivio dal 09 feb 2011

25 ottobre 1967, Guatemala - Guatemala

10 febbraio 2011 alle ore 20:48

Come potrei...

Come potrei...
non desiderarti,
se la tua figura vedo
riempire le mie pazzie,
tra la schiuma bianca
che sulle onde danza.

Come potrei non sentirti,
se la passione mi lascia
camminando piano,
e le illusioni si chiudono
tra vecchi ricordi...
dentro parole nuove.

Come non aspettare il tempo,
se ancora sento il sapore
che sospesi il mio alito,
tenendo tra le mani
i miei capelli scarsi.

Come non lasciar che tutto passe,
se mentre sento la vita
i miei sogni non finiscono
e toccando il mio destino
tu vai dal giorno al alba.

Come potrei negare che tu esisti,
se ogni giorno sento
che mi proteggono i tuoi lacci,
e sotto quel tenero abbraccio
passano le tristi ore.

Come non dire che stai con me,
se all’arrivo della notte,
mi svegli del letargo
ed il tuo ricordo illuminato
mi rievoca la tua esistenza.

Come non scoprire quanto ti amo,
se ogni volta che penso,
non faccio più che parlarti
con le parole nascoste
in una eterna calma.

Come descrivere questa pazzia
se ogni cosa da me amata,
incarna il mondo sottile
che circonda il tuoi passi
nascosti in lontananza.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento