username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cresy Crescenza Caradonna

in archivio dal 16 feb 2012

Bari

segni particolari:
Mille parole/in quei fogli bianchi/prendono vita dall'anima mia/mille parole/son versi del cuore/mille parole/parole di me.
 

17 febbraio 2012 alle ore 19:23

Sheila

Il racconto

Dondolava incessante la mia sedia, dondolava piano  piano e acciambellata sulle mie gambe la mia gatta Sheila mi coccolava con dolci miagolii. Tigrata dagli occhi verde smeraldo è la mia amica fedele. Quel pomeriggio di un caldissimo giorno estivo, Sheila era in giardino in cerca di un po’ di fresco quando un fragoroso rumore attirò  la mia attenzione e naturalmente quello della mia gatta. La prima a scattare sul luogo del misfatto fu proprio lei, con un balzo da vera selvaggia, si avventò su l’intruso graffiandolo vistosamente. Era uno sconosciuto che si era introdotto per chissà quale malsana intenzione sapendomi sola. Lo spavento fu grande, quell’uomo non aveva certo un aspetto rassicurante anzi era piuttosto pericoloso specialmente quando tirò fuori un bel coltello dalla lama piuttosto lunga. L’intervento di Sheila, la mia gatta amica, mi aveva salvato la pelle con il suo pronto intervento. L’intruso scappò a gambe levate, io e la mia dolce Sheila ora siamo amiche anzi più amiche di prima.

Racconto di Cresy Crescenza Caradonna
Diritti Riservati

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento