username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Cristina Pindaro

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Cristina Pindaro

  • 27 marzo alle ore 6:40
    Il tempo di un racconto infinito

    Le tue labbra fanno castone ad un anello di nebbia
    Dentro le tasche strette e vorticate di istanti
    Non so dire altro se non che le punte del sangue
    Si spargono ai contorni degli alberi
    Sul mare spaccato
    Un pugno di cuciture
    Per la calcina dei muri
    Il tempo di un racconto infinito

  • 23 marzo alle ore 6:56
    Troppi istanti di vetro

    Troppi istanti di vetro
    In blocchi isolati di fibre
    Un fragile indizio nel 
    Ritaglio famelico della luce
    Incostante
    Eroso dalle pendici
    Alle dieci del mattino due uomini in nero
    Una curva
    A scatti la tracolla senza mani
    Quale primavera in mezzo alla strada?
    Niente di preciso
    Iceberg  e imprevisti
    Un lamento che ritorna dalla spirale e
    Dice:  ave morte vivente
    Ave parola di pietra