username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cristina Pindaro

in archivio dal 23 mar 2019

25 dicembre 1970, Trieste

23 marzo alle ore 6:56

Troppi istanti di vetro

Troppi istanti di vetro
In blocchi isolati di fibre
Un fragile indizio nel 
Ritaglio famelico della luce
Incostante
Eroso dalle pendici
Alle dieci del mattino due uomini in nero
Una curva
A scatti la tracolla senza mani
Quale primavera in mezzo alla strada?
Niente di preciso
Iceberg  e imprevisti
Un lamento che ritorna dalla spirale e
Dice:  ave morte vivente
Ave parola di pietra
 

Commenti
  • Cristina Pindaro grazie per la pubblicazione in prima pagina per il 18 Aprile.

    23 marzo alle ore 19:27


Accedi o registrati per lasciare un commento