username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Daniela Iodice

in archivio dal 19 gen 2012

04 maggio 1991, Napoli - Italia

mi descrivo così:
​Siamo attori di noi stessi e ci perdiamo tra i riflessi di una falsa ambizione costruita sulla notte.

[​Arthur Rimbaud]

14 marzo 2012 alle ore 20:29

In Memoria Di Una Rosa

Il racconto

A volte ci sono cose che sono difficili da spiegare..come tutto,del resto.
E' strano come,in questo caso,da un semplice gesto compiuto un pò per caso ci si ricordi di qualcuno. Da un abito,una casa,un'arancia..
Ci sono gesti che ereditiamo senza accorgercene, come dal semplice taglio di un'arancia.
Ci sono cose che forse è meglio non pensare,perchè in un attimo potremmo esserci come scomparire senza che nessuno possa dire o capire o tanto meno pensare..qualcosa.
Nonosante il tempo ed il corso delle cose che proseguono minuzziosamente un pò per dovere un pò per obbligo,senza fermarsi mai,ci sono ricordi ed abitudini che ci accomunano ancora e,ringraziando di non avere almeno per ora l'alzaimer,memorie che per ora non svaniscono ma si accantonano in modo da riaffiorare quando meglio conviene o perchè magari un gesto o una parola ci riconduce ad essa velocemente. Si rispolverano emozioni forse tenute nascoste o perse di proposito per evitare di desiderare qualcosa che potremmo e non sentire e toccare.
So che quando meno ci si aspetta qualcosa,esso ti rimbalza addosso furiosamente che sia con gioia o dolore,forse qualcosa che non hai più ritorna e ti protegge,ti guida,ti ama. 
Almeno per me so che quel qualcosa che ho perduto lo rincontrerò e,prima che diventi me,sarà già qui.
Al tuo ricordo..dolce come il miele e amaro quanto un frutto che ha perso il suo albero troppo prematuramente.
                                                                                                                                                  <   D.I  >

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento