username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Daniele Brioschi

in archivio dal 19 mag 2012

07 settembre 1993, Concorezzo (MB)

mi descrivo così:
"La poesia è poesia quando porta in sé un segreto" (Ungaretti). Spero solo che la poesia riesca ad avvicinarmi a questo segreto, che avvicini voi, a questo fantastico segreto che è la realtà, che sono pure io: scrivendo imparo a conoscermi, leggendomi spero mi conosciate.

23 maggio 2012 alle ore 16:51

5 novembre

Una nota
mi riporta
a quel 5 novembre
mi rivedo
il capo chino
ignaro
a scrivere
ancora
un do minore
mi riporta
a quel 5 novembre
e in un attimo
il mio ombrello
la pioggia,
mista a lacrime,
vero dolore,
almeno quello
un suono spiritual
mi riporta
a quel 5 novembre
le gambe tremano
ancora,
come allora,
quando la morte
ti portò via
quando tutto
era compiuto
parole
senza ritmo
e poesia dilettante
scrivi indelebile
il mio testamento
perchè mi ricordi
quella mattina
quando morirò
di quel 5 novembre
tu dal cielo,
immerso in luce
splendida,
prega
e dammi Gesù.
(al mio amico Marco, che da lassù riderà, ricordandomi che un giorno me lo disse, che avrei scritto poesie: e io ancora non me ne rendevo conto...)

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento