username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Davide Esposito

in archivio dal 19 dic 2007

16 marzo 1984, Napoli

segni particolari:
Sensibile e umile. Non so nutrir rancore verso il prossimo, l'agenda della vita è troppo breve per segnarla di nomi di chi non sa chi sei!

mi descrivo così:
Lascia la parte più bella e vera di te nell'animo degli altri, senza voler niente in cambio, non morirai mai.

19 dicembre 2007

A piedi nudi

Passi e ancora passi nei viali della vita,
le nostre orme si ammassano
come foglie di tappeti autunnali.
Ovunque andiamo,
nelle tasche spiccioli che suonano,
tintinnio di ansie e desideri.
Viandanti che scivolano su schegge di memoria,
pezzi di vetro taglienti o resti di puzzle di specchi dell'anima.
Metri e ancora metri d'avanti,
fermati,
togliti le scarpe,
alza la testa al cielo e voltati indietro,
soffermati e guarda i tuoi passi,
non aver paura di camminare a piedi scalzi...

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento