username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Diego Collaveri

in archivio dal 20 apr 2010

27 febbraio 1976, Livorno

mi descrivo così:
Lover of life, writer of worlds!

20 aprile 2010

Il cerchio

Secco e tagliente
fende l'armonia del cielo
il sordo rumore di un'anima che si spezza,
come un fusto d'albero troncato da una forza ostile... quell'albero,
sotto al quale vita e morte si unirono
per completarsi,
per creare un tempo che non si spreca,
per dare speranze e sogni fanciulli da inseguire...

 

… ma un tronco
quando si spezza
non finisce di esistere…

 

… in infinite parti si sgretola
fluttuando nel vento,
come il polline del narciso,
fino a diventarne parte...
e con la brezza di primavera ci sbatte sul viso,
ci attraversa,
riempie i pori della nostra pelle...
fino a diventare sangue,
fino a penetrare nella nostra anima
per diventare parte di noi stessi!

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento