username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti


elementi per pagina
elementi per pagina
  • 02 giugno 2016 alle ore 16:16
    ovviamente non temo

    Non temo le vostre armi luccicanti ne pistole e nemmeno fucili tuonanti. Non temo nessun ordine nascosto dalla forza ne opressioni ne tanto meno l'alito e il fuoco.. di un nemico amico che vale poco. Non temo nonostante io non possa mai difendermi, non temo niente nemmeno di morire.. pur sapendo che spesso le cause giuste sono giuste cause e finiscono alla fine della bocca di un fucile. Non temo e come un vero indiano in alto alzo la mano in segno di rigore e in attesa di dare punizione. Ma come non temo sono anche un duomo di questo mondo e così la mia mano tendo chiunque voglia, che giustizia giusta e pace regnino su ogni terra di questo mondo. E ancora ancora non temo nemmeno la pace. Ovviamente non temo.

     
  • 02 giugno 2016 alle ore 15:43
    Maria Luisa

    Il tuo sguardo le tue risa indelebili restano nella mia mente. Inossidabile al tempo indistruttibile all'amore impassibile al dolore la tua anima senza veli mi riempie tutt'ora il cuore.

     
  • 02 giugno 2016 alle ore 15:38
    nostalgia

    Per tutti i baci per ogni carezza e per gli abbracci che non ti darò più rivolgo a te il mio pensiero più triste. Ormai sono solo figlio del tempo non passato con te. Si, un figlio già grande ma mai tanto grande da non stare con te. E così, ogni giorno voglio e cerco e mi faccio bastare una rosa una sola rosa che profumi di te.

     
  • 06 maggio 2016 alle ore 15:05
    l'amore è

    L'amore é. A occhi chiusi é come un tuono, non bussa arriva all' improvviso ti urla nelle orecchie e ti fa sobbalzare il cuore. E tutto questo dopo che ti ha raggiunto un fulmine.

     
  • 20 aprile 2016 alle ore 20:46
    Falena

    Disse il brutto bruco,
    che tempo non aveva.
    A chi amò di più su questa terra.
    Oggi son così
    ma domani,
    metteró le ali.
    Ti amo
    mia splendida falena.
    Ti amo e volerò.
    Per un giorno,
    forse due o poco più.

     
  • 19 aprile 2016 alle ore 11:19
    Rondini

    La mia finestra aperta
    è diventata un passaggio per le rondini.
    Non la chiuderó mai.

     
  • 19 aprile 2016 alle ore 11:12
    Nuraghe

    Andró di quercia in quercia
    di nuraghe in nuraghe.
    Fin nella vetta del Gennargentu
    per trovare quel tesoro.
    Che non mi farà ricco.
    Ma felice nel mondo.

     
  • 19 aprile 2016 alle ore 11:07
    L'umore della gente

    L'umore della gente
    è sempre un saliscendi.
    Un'alternanza di stagioni,
    ai vari casi della vita.
    In continuo novimento
    o in continua rotazione
    l'umore della gente,
    è sempre in trasformazione.

     
  • 19 aprile 2016 alle ore 11:03
    Rose parole

    La dove le rose non bastan più
    ci son le parole.
    Le parole dette col cuore
    quelle parole
    che profuman d'amore.

     
  • 19 aprile 2016 alle ore 11:01
    Il mondo gira

    Il mondo gira
    un po' a turno
    per ciascuno.
    E non lascia indietro mai nessuno.
    Gira all'infinito
    ci parla piano piano,
    prendendoci la mano.
    Ci fa vivere di sogni
    belle fiabe e di realtà.
    Perché il mondo a turno
    tutto questo ci darà.

     
  • 19 aprile 2016 alle ore 10:54
    Cielo

    Cielo,
    figlio dello spazio
    cugino delle stelle
    e amico della terra.
    A te tutto è dovuto.

     
  • 19 aprile 2016 alle ore 10:50
    Il dolore

    Il dolore ha mille e un viso
    può guardarti in silenzio
    senza essere scoperto.
    Può urlarti all'infinito
    senza darti spiegazioni.
    Può prenderti
    ore, giorni o settimane.
    Ma poi, lui
    il dolore
    non rimane.
    E rimarrà solo il ricordo del tempo che fu.

     
  • 19 aprile 2016 alle ore 10:41
    Io sono li

    Un giorno cercarmi.
    Io sono lì.
    In mezzo a quel grande campo verde
    dove nascono i silenzi.
    Dove anche tu, ti vai a rifugiare.
    Io sono lì
    e sono come la più piccola delle particelle
    che formano il cuore.
    Sono lì,
    come un albero dalle radici all'aria
    in attesa di lacrime e sangue.
    Io sono lì, tra il morire e il vivere.
    Tra un respiro e l' altro.
    Sono lì, come un seme leggero che aspetta il suo vento.
    Sono lì, dove ogni cuore ha pianto.
    Io sono lì.

     
  • 19 aprile 2016 alle ore 10:32
    Toccami

    Toccami
    toccami il cuore, con le parole.
    Toccami il viso
    con un sorriso.
    Toccami e stringimi
    forte.
    Toccami e amami
    fino alla morte.

     
  • 19 aprile 2016 alle ore 10:28
    Anima

    Ora, voglio non pensarti
    non pensare
    e invece ti sento.
    Ti sento come si sente il profumo delle rose.
    Dove devo nascondermi,
    dove non devo nascondrermi.
    Sei dovunque
    sei aria.

     
  • 19 aprile 2016 alle ore 10:22
    Respiri

    Nel cielo il tempo
    sembra si sia fermato.
    E per un solo secondo,
    anche il mio cuore.
    Ma il respiro no
    respiro respiro
    e amo.

     
  • 18 aprile 2016 alle ore 20:35
    luisa

    Si..sono io che ogni tanto ti porto una rosa. Dove di te non è rimasto più niente. E a me..solo il ricordo. Il ricordo pallido annebbiato e sbiadito di lacrime.

     
  • 18 aprile 2016 alle ore 20:29
    scrivo

    Scrivo, e scrivo lettere umide..in fogli chiusi con i pugni. Lasciati a terra come bianche rose..ad ornare questo ambiente.. che sa di niente. Scrivo e mi lamento, scrivo e ci ripenso. Scrivo e vado avanti, anche senza il mio consenso. Scrivo perché amo, scrivo perché muoio.. scrivo perché vivo.

     
  • 18 aprile 2016 alle ore 20:21
    Life

    Il piccione ha ragione.
    La tortora ha torto.
    Ma tutte e due beccano l'orto.
    Tutte due volano assieme.
    Tutte e due, per un solo seme.

     
  • 18 aprile 2016 alle ore 19:28
    Sangue

    Vi porto una rosa dove sotto il ciel e oltre si riposa.
    Vi porto il profumo vi porto l'essenza.
    Vi porto ció che avete lasciato nella vostra esistenza.