username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Elisabetta Pedata Grassia

in archivio dal 08 mar 2010

05 marzo 1988, Napoli

segni particolari:
Un'acrobata senza rete di sicurezza. 

mi descrivo così:
" (...) Magari fossi una candela in mezzo al buio." M.D.

24 gennaio 2018 alle ore 11:57

Cosmo 5

Bestiale Alfabeto
di ore 
Il tempo
s'allunga 
di spina dorsale 
all'universo e uno

Al caustico vuoto
offro 
cristallo brutalizzato

Lasciando allo spazio
il volto dimagrato
in trascendenza

Alla distruzione 
il compito resiliente 
di rifarmi carne viva 

Ad alte sfere allineata 
in cui risiedono 
gli incendiari profeti
Che hanno patria
unicamente
nel non 
essere

Affido alla causa prima 
la vecchia pelle 
Alla crifra della mano
la linea del destino 

Che nasconde
la rottura
e la sfida
ad essere 
altro

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento