username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Elisabetta Pedata Grassia

in archivio dal 08 mar 2010

05 marzo 1988, Napoli

segni particolari:
Un'acrobata senza rete di sicurezza. 

mi descrivo così:
" (...) Magari fossi una candela in mezzo al buio." M.D.

18 novembre 2014 alle ore 13:29

Piombo

Ho smesso di scrivere un mattino  quando è mancato il respiro
Non so come si smette all'improvviso
di fare di dire
Il dolore è l'uragano che porta tutto in una scatola chiusa
E si attendono sempre voci che non hanno più suono 
Allora il vuoto solo il vuoto è presente
è acido
amaro
Ma autentico
Il cielo non è più il cielo di ieri
E' cielo e basta
un'aria calma di piombo
La vita è autentica anche così
soprattutto così
Quando è crudele e violenta
Si prende il buono
te lo restituisce
sotto spoglie che non riconosci
Benedetto sia il vuoto
e la bellezza
che ritornerà
In tutti i paesi 
scolpiti 
dei viaggi
che faranno girare le spalle al mondo
nelle anime che m'accompagnano
In tutto quello che non è più
In tutte le cose che erano già mie 
E in tutto quello che più non ho 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento