username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Elisabetta Pedata Grassia

in archivio dal 08 mar 2010

05 marzo 1988, Napoli

segni particolari:
Un'acrobata senza rete di sicurezza. 

mi descrivo così:
" (...) Magari fossi una candela in mezzo al buio." M.D.

11 gennaio 2013 alle ore 21:37

Rivolta

Vidi
paese
screziato

Le folle
mute
dei popoli
Smagriti
di giustizia

E frotte
di idioti
assoldati
al potere

Delle mani
disgiunte
dei contadini
Il carbone
sul viso

Nessuna
parola fu posta
Dai tribunali
virtuali
di ere
d'afasia

D'occhi
di uomini
errabondi
che sanno
d'anima
pulsante
Di compassione
e lavoro duro

Dimentichi
erano gli dei
delle macchine blu

Uomini o bestie
ti chiedi?

La nenia
della domanda
trova
In questo cielo fisso
radicato
agli astri

L'orizzontale
vero
Che il mondo è uno
Che le grida
sorda s'uniscano
al fervente
Cantico di rivolta

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento