username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Elisabetta Pedata Grassia

in archivio dal 08 mar 2010

05 marzo 1988, Napoli

segni particolari:
Un'acrobata senza rete di sicurezza. 

mi descrivo così:
" (...) Magari fossi una candela in mezzo al buio." M.D.

21 ottobre 2012 alle ore 16:38

Volare

Porta gli occhi
Al di là
dei palazzi
C'è un uomo solitario
Pronto a darti
il buongiorno
ogni mattina

Al cadere della pioggia
Al sorgere dell'alba

Porta il pensiero
nel mondo leggero
Rendilo piuma
Trasformati in aria

Portati il cuore
dentro ogni
Cammino
E accompagna
l'anima
sui rami

Le altezze
sono possibilità
Lo scorgere
il dettaglio
L'infinitamente piccolo
e umile senso
delle cose

Porta le mani
su un volto freddo
e dipingilo
Seguendo
i solchi
le rughe

Porta le labbra
a baciare un sorriso

Riempile d'amore
e non dimenticartene
mai

Porta il dolore
alla luce
Osservane
l'oscura profondità
e poi
Illuminalo con gioia

Porta un bambino
a conoscere
cos'è la libertà
di giocare

Insegnagli
a leggere
negli occhi
della gente
la giustizia
della verità

Portati al mare
a conoscere
il misterioso
abisso
Risali
come una stella
Che vede
il mondo
per la prima volta

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento